Novità dal Portale
Report
La sesta edizione dell’Open Data Maturity report 2020

La sesta edizione dell’Open Data Maturity report 2020


Pubblicato dal European Data Portal (EDP) il nuovo report annuale “Open Data Maturity report 2020” riguardante il livello di maturità dei dati di tipo aperto resi disponibili dagli Stati Membri (UE-27) nonché dai Paesi appartenenti all'Associazione europea di libero scambio (EFTA). Quest’anno, per la prima volta, hanno partecipato allo studio anche i Paesi del "Partenariato orientale" (Azerbaigian, Georgia, Moldavia e Ucraina) ed il Regno Unito che non fa più parte dell’Unione Europea.

Come avviene dal 2015, la valutazione del livello di maturità dei dati viene fatta su quattro dimensioni: policy, impact, portal e quality. Lo studio evidenzia un miglioramento generale dei punteggi nelle quattro dimensioni ed un aumento del numero dei paesi cosiddetti “Trend-setters”, con un livello di maturità tra il 90-96% e quelli “Fast Trackers” con un livello tra il 78% e 88%. L’Italia mantiene la sua posizione nel cluster dei “Fast Trackers”, migliorando il punteggio complessivo di circa 10 punti rispetto all’anno precedente con una crescita percentuale in ciascuna dimensione: policy dal 87% al 91%; impact dal 78% al 93%; portal dal 70% al 80% e quality dal 72% al 77%.

Di seguito il grafico presente su European Data Portal che fornisce una visione complessiva del report 2020.

Da un primo esame si rileva che in quasi tutti i Paesi europei (96%) si registra una partecipazione attiva da parte di enti pubblici locali e centrali sia nella gestione di portali dedicati ai dati di tipo aperto sia nel promuovere il loro riutilizzo attraverso manifestazioni ed eventi.

Figure 2: The overall open data maturity scores of the 2020 assessmentFigure 5: The amount oflocal of regional public bodies to conduct open data initiatives

Si rinvia alle prossime settimane per alcune considerazioni sulle singole dimensioni del report, disponibile sul portale europeo.