Strumenti per gli Open Data

Data di aggiornamento
Lunedì 8 Febbraio 2021

Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico

Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico rappresentano il documento di riferimento per le pubbliche amministrazioni italiane che rendono disponibili i propri dati in formato aperto. Nel documento vengono proposte una serie di azioni volte a supportare la fruibilità e il rilascio dei dati in ottica di valorizzazione del patrimonio informativo pubblico. Vai alla pagina

Profilo italiano DCAT-AP_IT

Il profilo nazionale dei metadati DCAT-AP_IT, rappresenta l’insieme di informazioni utili per descrivere i dati in maniera omogenea e standardizzata. Il profilo è coerente con le regole e gli standard di interoperabilità definiti a livello internazionale ed europeo (DCAT e DCAT-AP). Vai alla pagina

Gestione licenze

Secondo quanto previsto dal D. Lgs. n. 36/2006 per licenza si intende “il contratto, o altro strumento negoziale, redatto ove possibile in forma elettronica, nel quale sono definite le modalità di riutilizzo dei documenti delle pubbliche amministrazioni o degli organismi di diritto pubblico”.

Tenuto conto di quanto previsto dalle norme di attuazione della direttiva PSI, le licenze usate per i dati aperti devono consentire, in generale, il riutilizzo dei dati anche per finalità commerciali. In tale ottica, come previsto nelle Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, viene promossa l’adozione generalizzata della licenza Creative Commons nella sua versione 4.0 (CC-BY 4.0), quale licenza standard per i dati aperti.

Per una panoramica sui diversi tipi di licenza e delle loro caratteristiche è disponibile una specifica sezione su European Data Portal dove sono riportate anche le versioni 1.0 e 2.0 della “Italian Open Data License (IODL), proposte da FORMEZ PA. I termini della licenza IODL 2.0 sono qui riportati.