Novità dal Portale
DatiGovIt per ForumPA

DatiGovIt per ForumPA


L’evoluzione del portale DatiGovIT prevista in una specifica azione del Piano Triennale per l’informatica della PA 2019-2021 viene illustrata in un recente articolo pubblicato da ForumPa.

A guidare l’evoluzione del portale è stato il principio della c.d. discoverability, con l’obiettivo di favorire e promuovere l’accesso diffuso alle informazioni del settore pubblico, agevolando la ricerca dei dati disponibili e raccogliendo i dati dalle piattaforme maggiormente diffuse.

Obiettivo principale raggiunto con la nuova release riguarda la concreta interoperabilità tra cataloghi, nonché il coordinamento delle policy europee e nazionali per la gestione dei dati geografici aperti, tema per altro all’attenzione anche a livello europeo e nel programma ISA2 nel cui ambito è stata definita la specifica GeoDCAT-AP. Il portale DatiGovIt consente ora l’accesso anche ai dati geografici aperti, logicamente documentati nel RNDT. Per altro, ciò consente la ricerca dei dati geografici aperti non solo attraverso le categorie tematiche DCAT-AP, ma anche attraverso i cluster tematici INSPIRE.

Significativo elemento di novità è rappresentato inoltre dall’integrazione nel portale DatiGovIt del Catalogo della basi di dati della PA (art. 24-quater del D.L. n.90/2014) che si aggiunge al Catalogo dei dati di tipo aperto; ciò facilita, attraverso un unico punto di accesso, la ricerca delle informazioni nei rispettivi cataloghi che restano comunque indipendenti tra di loro. Per consentire la pubblicazione e l’aggiornamento del catalogo delle basi di dati della PA, è stato attivato un servizio specifico di editor on-line (attualmente in versione beta); sarà naturalmente possibile procedere attraverso l’harvesting nel momento in cui saranno disponibili i cataloghi locali.

È stata infine realizzata la nuova interfaccia grafica più moderna ed efficace, migliorando l’accessibilità e l’usabilità del portale e favorendo quindi l’esperienza utente nel rispetto delle Linee guida di design per i siti web della PA e delle nuove Linee guida per l’accessibilità degli strumenti informatici.