Malattie e mortalità: Mortalità per causa

Inviato da dkan_user il Mer, 07/24/2019 - 10:13
Titolare - Nome*:
APB: Abt. 23 Gesundheit
Titolare - Codice Ipa/P. Iva*:
p_bz
Editore:
N/A
Editore - Codice IPA/P.IVA:

N/A

Descrizione*:

In questo capitolo sono illustrare le malattie maggiormente diffuse nella popolazione: quelle croniche in generale, le malattie infettive, i tumori, il diabete, i disturbi psichici, le malattie del sistema cardiocircolatorio e dell'apparato respiratorio. Per le diverse patologie sono riportate le informazioni disponibili in termini di prevalenza, incidenza e mortalità.

Ultima modifica*:
03-10-2018
Frequenza aggiornamento*:
ANNUAL
Data rilascio:
01-08-2016

PUNTO DI CONTATTO

Nome:
provincia-autonoma-di-bolzano-alto-adige-sanita
Email:
Estensione temporale - data inizio:

2015-01-01T00:00:00

DISTRIBUZIONI

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).

ckan resource 2

Inviato da dkan_user il Ven, 09/20/2019 - 12:44
La fonte di riferimento per i dati di mortalità è costituita dal Registro Provinciale di Mortalità, che gestisce ed elabora le informazioni contenute nei certificati di morte ISTAT e provvede alla codifica da assegnare alla causa principale del decesso. La codifica è completa fino all'anno 2012, mentre non è disponibile per i decessi avvenuti successivamente.
Il numero di decessi registrato nel 2012 nella popolazione residente è pari a 4.173, per un corrispondente tasso di mortalità grezzo del 818,8 per 100.000.
La causa principale di decesso nell'anno 2012 è costituita dalle malattie del sistema circolatorio, che interessa il 45,9% dei casi della popolazione femminile ed il 32,2% di quella maschile. Tra gli uomini è più evidente la mortalità per tumore (34,5%) rispetto alle donne (28,6%), così come quella per traumatismi ed avvelenamenti (7,3% vs. 4,1%).
Licenza - nome*:

Creative Commons CC0 1.0 Universale - Public Domain Dedication (CC0 1.0)