Regione Veneto: approvata la delibera relativa all'open data

Pubblicato il: Giovedì 19 Gennaio 2012

La delibera n.2301 del 29 dicembre 2011 emanata dalla Giunta Regionale del Veneto prevede la realizzazione di un portale destinato alla pubblicazione dei dati aperti della Regione Veneto, degli enti e delle agenzie riconducibili all'amministrazione regionale. Nella delibera si legge:
 

La deliberazione ha lo scopo di autorizzare la realizzazione del portale internet regionale dati.veneto.it per la pubblicazione dei dati pubblici (open data), consentendo ai cittadini, alle imprese e alle altre pubbliche amministrazioni interessate di fruire, in modo semplice e intuitivo, del patrimonio informativo dell’Amministrazione Regionale nonché degli Enti ed Agenzie strumentali di Regione del Veneto

Dal provvedimento emerge una forte consapevolezza, dell’amministrazione regionale, rispetto all’importanza per cittadini e imprese, della disponibilità dei dati pubblici. Nella delibera viene sottolineato come tali risorse informative possano trasformarsi in un volano per lo sviluppo di progetti innovativi e la moltiplicazione di opportunità di business.
 
Il legislatore regionale già in passato (in particolare con la legge regionale n.19 del 14 novembre 2008) si è occupato di tematiche come ‘pluralismo informatico e dati aperti’, ma con la delibera dello scorso dicembre si è definito uno strumento concreto al servizio della collettività, il portale regionale dei dati aperti, funzionale all’innalzamento del livello di trasparenza delle istituzioni e alla fruizione del patrimonio informativo di tutti gli enti afferenti all’Amministrazione Regionale del Veneto.
 
Un punto rilevante della delibera è la costituzione di un gruppo di lavoro per gli open data (GdL–OD), un’unità costituita, trasversalmente, dai funzionari competenti dei diversi settori interessati dal progetto, al gruppo vengono assegnati compiti tecnici - per lo sviluppo e la gestione del portale – e compiti di risoluzione per le questioni giuridiche più rilevanti. Il  GdL–OD sarà coordinato dalla Direzione sistemi informativi della regione che avrà,  più in generale, un ruolo di coordinamento per l’intero progetto.
 
L’ultimo aspetto da considerare, di grande importanza, è legato all’impiego di risorse economiche dedicate allo sviluppo del portale regionale dei dati aperti, infatti,  nella delibera si dà atto dell’assenza di costi aggiuntivi assimilabili al bilancio regionale.
 
Fonte: Regione Veneto