Il Progetto linked open data del Senato

Pubblicato il: Mercoledì 27 Febbraio 2013

Con il portale Dati.senato.it il Senato della Repubblica rende pubblico, fruibile e riutilizzabile il patrimonio informativo sulla propria attività istituzionale e politica (disegni di legge, gruppi parlamentari, votazioni, etc.) in formato linked open data.
 

Progetto
Come si legge dal sito, sono tre le principali categorie di utenti per i quali è stato avviato il Progetto: ricercatori e analisti, giornalisti e blogger, aziende e sviluppatori. Le informazioni in gran parte già pubblicate sul sito istituzionale - ma messe ora a disposizione in formato aperto - ricoprono un arco temporale che va dalla XIII legislatura ad oggi. L’iniziativa del Senato ripercorre, in parte, soprattutto per la tecnologia utilizzata, il lancio dell’analogo portale riconducile all’altro ramo del Parlamento: dati.camera.it.
 

Tecnologia e licenza
Uno degli aspetti più interessanti del portale dati.senato.it è sicuramente la modalità di rilascio delle informazioni, infatti, si è puntato sul modello dei Linked Open data (corrispondenti alle famose cinque stelle della scala di Tim Berners-Lee), i dati sono descritti da un’ontologia ad hoc in formato RDF: ontologia del Senato della Repubblica. Tutti i dati possono essere scaricati in tre diversi formati - CSV (Comma separated values), JSON (JavaScript Object Notation) o XML (eXtensible Markup Language) – o in alternativa essere interrogati attraverso query (Endpoint SPARQL). Le informazioni sono liberamente scaricabili e riutilizzabili per qualsiasi scopo, la licenza applicata è la CC-by 3.0 (la licenza attribution della famiglia Creative Commons).
 

Informazioni
Un modo efficace per rimanere aggiornati e monitorare costantemente le attività d’aula e delle commissioni (comunicati, ordine del giorno, calendario, resoconti, etc.) è la sottoscrizione dei diversi feed RSS messi a disposizione. Inoltre, dal footer del sito, è possibile accedere ad una serie di FAQ (Frequently Asked Questions) - di carattere generale, specifiche sui dati o sulle licenze – per capirne di più sul Progetto.
 
Fonte: dati.senato.it