Il Portale Europeo dei dati rende disponibile in open source la propria piattaforma software

Pubblicato il: Mercoledì 16 Marzo 2016

In piena logica di condivisione, di riuso e di scambio virtuoso della soluzioni adottate da diverse pubbliche amministrazioni il Portale Europeo dei dati ha rilasciato in open source l’architettura software della propria piattaforma.  Il codice è disponibile su GitLab, accompagnato dalla documentazione che fornisce una panoramica completa di tutte le diverse componenti del portale, linee guida e manuali utili per l’installazione.

 

Ecco una breve panoramica dei principali componenti rilasciati su GitLab:

  • CKAN extensions: Repository centrale dei metadati del Portale Europeo dei dati 
  • Licensing Assistant: Questo componente fornisce informazioni legali sul riuso dei dataset
  • SPARQL Manager: SPARQL query editor, per lanciare ricerche SPARQL sui linked data del repository
  • map.apps European Data Portal Bundles: componente utile alla visualizzazione dei dati georiferiti
  • Harvester (Metadata Transformer Service): singolo entry point per harvesting di dati provenienti da fonti diverse e da differenti API
  • Geo-Harvester: singolo entry point per harvesting di dati georiferiti provenienti da fonti diverse e da differenti API

Per un elenco più approfondito si rimanda alla pagina dedicata alle novità sul rilancio del codice in open surce sul Portale Europeo dei dati .

 

Continua inoltre ad essere aperto il sondaggio sul riuso dei dati aperti in Europa promosso dal Portale e volto a raccogliere informazioni sulle aziende che creano prodotti e servizi basati sul riuso creativo di open data.