La piattaforma dei dati aperti del CNR: data.cnr.it

Pubblicato il: Martedì 15 Maggio 2012

Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) con la piattaforma data.cnr.it, rappresenta una delle più interessanti esperienze italiane di apertura delle informazioni in formato Linked data.
 
Dal punto di vista tecnologico, la metodologia di conversione, pubblicazione e ricerca dei dati è sicuramente un’esperienza di livello evoluto. Con un’ontologia costituita da 28 moduli, 120 classi, 300 relazioni e 1200 assiomi – consultabile attraverso Sparql Endpoint (un web service d’interrogazione) e documentata in formato OWL – quella del CNR è una delle prime esperienze italiane rispetto al tema dei Linked Open Data, infatti, la prima versione di data.cnr.it è del 17 gennaio 2010.
 
Per quanto riguarda le informazioni che alimentano la piattaforma, sono stati utilizzati 240 dataset che rappresentano parte della banca dati CNR in formato RDF (Resource Description Framework).
 
Gli istituti dell’Ente che hanno sviluppato il progetto sono l’STLab (Laboratorio di Tecnologie Semantiche) che comprende ricercatori e tecnologi dell’ Ufficio Sistemi Informativi, e l’ISTC (Istituto di Scienze e tecnologie della Cognizione).