Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico

Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico rappresentano il documento di riferimento per le pubbliche amministrazioni italiane che rendono disponibili i propri dati in formato aperto. Nel documento vengono proposte una serie di azioni volte a supportare la fruibilità e il rilascio secondo il paradigma dei dati aperti del patrimonio informativo esposto dalla PA italiana.

Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico sono definite e aggiornate dall’Agenzia per l’Italia digitale che, in linea con quanto previsto dall’articolo 52 del CAD, ha il compito di coordinare e promuovere le politiche nazionali di open data. In questa logica valorizzare il patrimonio informativo prodotto dalla pubblica amministrazione italiana significa promuovere la cultura della trasparenza e dell’accountability attraverso i dati aperti e, contestualmente, valorizzare le pratiche di riuso dei dati governativi aperti affinché diventino infrastruttura immateriale su cui chiunque possa sviluppare servizi innovativi.

Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico sono un documento dinamico, che l’Agenzia per l’Italia digitale aggiorna per integrare le più recenti novità tecnologiche e normative. Sono disponibili di seguito le tre versioni delle Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico, riportate in ordine temporale iniziando dalla versione attuale pubblicata nel 2017 a cui seguono le due versioni precedenti del 2016 e del 2014.

 

Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2017

Previste dal Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019, le Linee Guida 2017 contengono, rispetto alla precedente versione 2016, una sezione di riepilogo delle principali azioni previste, una sezione separata per i metadati, dove sono fornite raccomandazioni specifiche sulla definizione di dataset e loro distribuzioni e le revisioni della sezione dedicata all’architettura dell’informazione del settore pubblico e alla relativa sezione sul portale dati.gov.it.

Vai alla versione online della Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2017


 

Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2016

Le Linee guida 2016 rappresentano un aggiornamento rispetto alla versione 2014. Tale aggiornamento riguarda in particolare la piena coerenza con della Linee guida con direttiva PSI 2.0 e con la relativa normativa nazionale di recepimento, l’introduzione del profilo nazionale del metadati DCAT_AP_IT, l’identificazione di un primo insieme di caratteristiche di qualità dei dati, la raccomandazione di una licenza di riferimento per tutti i dati della pubblica amministrazione.

Scarica le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2016 nei formati pdf (1.3 KB) e ODT (1.4 KB)


 

Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2014

Il documento ha l’obiettivo di supportare le pubbliche amministrazioni nel processo di valorizzazione del proprio patrimonio informativo pubblico, proponendo sia un modello per i dati pubblici e per i relativi metadato  che schema operativo per l’attuazione. Lo schema operativo ha il compito di identificare le fasi del processo di valorizzazione dei dati pubblici, raccomandare un possibile coordinamento tra il livello centrale e locale per lo scambio e pubblicazione di analoghe tipologie di dati aperti, nonché i ruoli delle varie figure professionali delle pubbliche amministrazioni coinvolte, indicando per ogni figura le principali azioni che essa deve intraprendere.

Scarica le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2014 in formato pdf (3,79 MB)