Disponibili le Linee guida per l'implementazione di GeoDCAT-AP

Pubblicato il: Venerdì 12 Gennaio 2018
geo data icon

L’Agenzia per l’Italia digitale ha reso disponibili le Linee guida per l'implementazione della specifica GeoDCAT-AP, documento di indicazioni tecniche alla base dell'integrazione del Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali (RNDT) e del Portale nazionale dei dati aperti dati.gov.it. Il documento risponde all’esigenza di fornire un coordinamento strutturato tra le varie politiche che impattano sul patrimonio informativo del settore pubblico (Public Sector Information – PSI), in particolare tra le azioni di implementazione della direttiva INSPIRE e quelle di attuazione delle politiche di eGovernment, a partire dal livello nazionale.

 

Le Linee guida per l'implementazione della specifica GeoDCAT-AP contengono indicazioni utili per rendere disponibili le descrizioni dei dati territoriali di tipo aperto, inserite nel RNDT, anche attraverso portali di dati “generalisti” (come dati.gov.it), senza nessun onere aggiuntivo per le pubbliche amministrazioni, secondo il principio "once only". L'unico adempimento previsto per le PA, quindi, è quello di documentare i dati territoriali, anche di tipo aperto, esclusivamente nel RNDT, come peraltro già prescritto dal relativo Decreto 10/11/2011.

 

L'allineamento delle informazioni viene effettuato attraverso l'estensione RNDT della specifica europea GeoDCAT-AP, definita nell'ambito del programma ISA/ISA2, che fornisce la sintassi RDF per i metadati definiti nel profilo core dello Standard ISO 19115 e nel profilo INSPIRE. L'attuazione delle indicazioni tecniche fornite dalle linee guida, attraverso opportuni strumenti, avverrà nei prossimi mesi, a seguito del rilascio della nuova versione della piattaforma RNDT.

 

Maggiori informazioni sulle Linee guida per l'implementazione della specifica GeoDCAT-AP sono disponibili alla pagina dedicata del Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali.