Il catalogo dei dati aperti pugliesi: dati.puglia.it

Pubblicato il: Lunedì 25 Febbraio 2013

Dati.puglia.it, lanciato da pochi giorni, è il primo catalogo open data di un’amministrazione regionale del Sud, un percorso partito già da diversi mesi - ed in particolare con la Legge Regionale n. 20 del 24 Luglio 2012 - giunto fino alla creazione di un portale dedicato ai dati della Regione.
 

In queste pagine confluirà in formato aperto tutto il notevole patrimonio informativo prodotto nel tempo dalla Regione Puglia, dalle sue Agenzie e Società in house e da tutti gli altri soggetti pubblici e privati controllati, vigilati o partecipati dalla Regione.

 
Al momento sono disponibili poco più di dieci dataset su ricerca e innovazione tecnologica.  Tutte le informazioni sono direttamente consultabili online attraverso una funzionalità di anteprima che permette all’utente di visualizzare in forma tabellare il contenuto del dataset. Sono tre i formati attraverso i quali il catalogo pugliese rilascia i dati: XLS (formato proprietario), CSV (Comma-separated values), XML (eXtensible Markup Language). Altre risorse disponibili sono la sezione ‘per saperne di più’ da dove è possibile scaricare il vademecum sui dati aperti (curato da Formez PA) e la sezione ‘Statistiche’ per consultare le informazioni sui dati più visti e scaricati. Tutti i dataset sono rilasciati con licenza IODL 2.0, pensata per i dati aperti delle pubbliche amministrazioni e allineata rispetto alle prescrizioni della normativa vigente sui dati aperti.
 
L’iniziativa è un segno del fatto che anche le amministrazioni del Sud si stanno muovendo (uno degli ultimi cataloghi di dati aperti pubblicato è quello del Comune di Bari) su progetti potenzialmente in grado di stimolare la crescita di nuovi servizi e la nascita di start-up.
 
Fonte: dati.puglia.it