Apps4Italy: concorso di idee per il riutilizzo creativo dei dati aperti

Pubblicato il: Mercoledì 21 Dicembre 2011

Il concorso di idee è uno degli strumenti a cui spesso ricorre la pubblica amministrazione per reclutare proposte progettuali creative sui temi su cui gli enti non hanno specifiche competenze interne. Storicamente, uno dei campi in cui la pratica del concorso di idee ha trovato maggiore utilizzo è l’architettura, dove i bandi vengono promossi per la progettazione di monumenti o di spazi urbani. La logica del concorso di idee prevede che attraverso la varietà e la creatività delle proposte, la pubblica amministrazione ottiene dai partecipanti la migliore impostazione possibile per la problematica cui il concorso è chiamato a dare risposta, mentre i partecipanti, in cambio, ottengono premi in denaro e visibilità . Ed è proprio con questo spirito che nasce Apps4Italy, “concorso aperto a cittadini, associazioni, comunità di sviluppatori e aziende per progettare soluzioni utili e interessanti basate sull’utilizzo di dati pubblici, capaci di mostrare a tutta la società il valore del patrimonio informativo pubblico.”
 
Informazioni su Apps4Italy
Tutte le informazioni di dettaglio su come partecipare ad Apps4Italy, sui premi in palio, sulle regole per partecipare e sugli enti promotori sono disponibili sul sito di progetto appsforitaly.org
 
Da dove viene l’idea di un concorso di idee per i dati pubblici
L’idea di applicare la logica del concorso per lo sviluppo di applicazioni che si basano sui dati della pubblica amministrazione, aperto a cittadini e imprese, è già stata sperimentata con successo in contesti dove l’open data ha raggiunto un più ampio livello di diffusione. Ad esempio Apps for Democracy è il portale americano che ospita e lancia i contest dalla pubblica amministrazione statunitense; più mirati al solo contesto urbano invece sono i contest: New York BigApps della città di New York; Apps4Ottawa promosso dalla città di Ottawa (Quebec); DataSF di San Francisco. Lo scorso anno è partito anche il primo concorso di idee europeo, promosso dall’Open Knowledge Foundation (OKF), organizzazione fondata nel 2004 e impegnata a sostenere la libera diffusione della conoscenza, che ha lanciato nell’aprile 2011 il contest Open Data Challenge, che ha raccolto oltre 400 proposte tra idee progettuali, applicazioni per smatphone e visualizzazioni interattive dei dati pubblici.
 
Altre iniziative italiane
Apps4Italy non è il primo concorso di idee lanciato nel nostro paese che unisce il tema dei dati aperti alla partecipazione dei cittadini e delle imprese. In particolare il comune di Torino, nell’ambito della manifestazione “Biennale della democrazia 2011” ha lanciato il concorso Torino Open Data Contest, Idee e tecnologie per la democrazia;  mentre Ideamocracy è il concorso attraverso cui la Regione Emilia-Romagna  ha chiesto a “tutti gli interessati di proporre idee che possano migliorare la e-Democracy regionale attraverso il gioco, le reti sociali e le app per smartphone.” Entrambe queste iniziative sono state accolte da una forte partecipazione e hanno prodotto applicazioni e idee innovative davvero utili per i cittadini.